venerdì 30 agosto 2013

Ingredienti per 4 persone:

400gr di Spaghettoni "Benedetto Cavalieri"
500gr di verza
200gr di speck
80 gr Pecorino Romano D.O.P. Brunelli
20gr di burro
1 spicchio d'aglio
Olio evo q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b. 

La verza è una verdura particolare, non tutti l'amano ma vi garantisco che questo primo vi piacerà moltissimo.
Preparate la verza tagliandola a listarelle sottili e lavandola accuratamente.
In una padella antiaderente mettete a scaldare 2 cucchiai d’olio,  una volta caldo aggiungete prima l’aglio e dopo 2 minuti la verza, fatela cuocere a fuoco medio per 20 minuti, finchè non risulta “appassita".
Terminata la cottura della verza aggiungete nel tegame il burro e con un frullatore ad immersione creata una crema omogenea e liscia; aggiustate di sale e pepe e mettete da parte.
Mettete a bollire dell'acqua leggermente salata in un tegame e cuocete gli spaghetti, nel mentre tagliate lo speck a listarelle e fatelo dorare leggermente in una padella dal fondo antiaderente.
Quando la pasta sarà al dente scolatela e versatela in una boule insieme alla crema di verza.
Condite bene gli spaghetti e versate la pasta dentro i piatti di portata decorando ogni porzione con speck e scaglie di pecorino romano.
Vedrete che i vostri ospiti adoreranno questo piatto...buon appetito!

giovedì 29 agosto 2013

Ingredienti per 2 persone: 

4 uova
4 cucchiai di pesto 
1 tazzina di latte
1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano
Olio evo q.b.
Sale q.b. 

Un secondo gustoso ed estivo, una frittata al pesto che consiglio di servire fredda, magari accompagnata da pomodori datterini o da una semplice insalata!
La preparazione è facile e veloce...rompete le uova in una boule e sbattetele energicamente insieme a due cucchiai di pesto, un pizzico di sale, una tazzina di latte ed un cucchiaio di parmigiano, amalgamate bene gli ingredienti.
Prendete una padella, non molto grande, dal fondo antiaderente, ungetela e fatela scaldare bene, versateci il composto ed abbassate al minimo la fiamma.
La cottura deve essere molto lenta, incoperchiate e lasciatela cuocere per circa 20 minuti, finché non risulta alta e compatta.
Appena tolta dal fuoco versateci sopra qualche cucchiaio di pesto e lasciatela riposare servendola fredda ai vostri ospiti...buon appetito!

mercoledì 28 agosto 2013

Ingredienti per 6 persone: 

450gr farina 00
3 confezioni di ceci
40g di Parmigiano Reggiano
12gr lievito
1 spicchio d'aglio
Rosmarino
Olio evo q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b. 

Queste splendide "pizzette" sono ideali per accompagnare affettati, formaggi oppure delle verdure saltare in padella.
Scaldate due cucchiai d'olio in un tegame , una volta raggiunta la temperatura mettete a rosolare, senza farlo colorare troppo,  uno spicchio d'aglio ed il rosmarino (non deve bruciare altrimenti il piatto sarà caratterizzato da un retrogusto  amaro).
Lavate bene i ceci, ed una volta scolati versateli nel tegame facendoli insaporire nell'olio profumato con l'aglio per alcuni minuti.
Copriteli completamente con l'acqua, aggiungete un rametto di rosmarino, incoperchiate e lasciateli cuocere per mezz'ora finché il liquido di cottura non risulta completamente ridotto.
Togliete lo spicchio d'aglio e passatelo con il frullatore ad immersione, avendo cura di togliere il rametto di rosmarino.
Aggiungete alla crema di ceci ottenuta il sale ed un pizzico di pepe.
Prendete la farina, considerate che la dose che vi ho dato è il massimo consentito ,ve ne dovrebbero bastare circa 300 gr per ottenere una pasta liscia e lavorabile .
Versate la farina su una spianatoia, aggiungete la purea di ceci, il lievito ed un pizzico di sale, impastate bene gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea simile a quella della pizza (la quantità di farina indicata può variare in base all'umidità dell'impasto, vi consiglio di regolarvi aggiungendone all'impasto poca alla volta e verificandone la consistenza per capire se dovete metterne altra).
Lasciate riposare la pasta per 90 minuti in frigo. Trascorso questo tempo, tiratela fuori e ricavate con l'ausilio di un coppapasta tanti piccoli rettangoli.
Prendere una padella antiaderente, ungetela bene, fatela scaldare e cuocete le "pizzette" finché non risulteranno gonfie e dorate da entrambi i lati, servitele calde...buon appetito!

martedì 27 agosto 2013

Ingredienti: 

1 insalata cappuccina
45gr di Parmigiano Reggiano 36 mesi a scaglie
90gr prosciutto di Praga
1 confezione di fagioli borlotti
70gr pane scuro ai cereali
Olio evo q.b.
Sale q.b. 

Con il caldo di questi giorni puntiamo a piatti freschi, leggeri e veloci da cucinare ma anche nutrienti, in questi casi un'insalata ben condita può essere una valida soluzione.
In quelle che posterò troverete il ripetersi di un ingrediente che non riesco proprio ad evitare...i dadini di pane bruschettato, di qualunque tipo sia (grano duro, sciapo, semplice, ai cereali, etc.) non può mancare, personalmente lo adoro in quanto completano il piatto con una piacevole nota croccante .
Oggi utilizzeremo uno splendido pane scuro ai cereali comprato nel mio recente viaggio in Svizzera.
Per prima cosa lavate e tagliate bene l'insalata, scolatela, asciugatela e versatela in una boule mettendola da parte. Scolate e sciacquate accuratamente i fagioli borlotti ed uniteli all'insalata.
Tagliate a listarelle il prosciutto di Praga (se volete potete anche scottarlo in padella, conferirà all'insalata maggior gusto) e versatelo nella boule insieme alle scaglie di parmigiano.
Tagliate a cubetti piccoli e regolari il pane, prendete una padella dal fondo antiaderente, ungetela e scaldatela, versandoci dentro il pane quando avrà raggiunto la temperatura.
Fate cuocere il pane fino a farlo dorare e salatelo leggermente (mi raccomando versatelo sull'insalata prima di servirla per non fargli perdere la "croccantezza").
Condite l'insalata con olio e sale ed aggiungete il pane nei singoli piatti direttamente a tavola...buon appetito!

lunedì 26 agosto 2013

Ingredienti:
 
500gr valeriana
2 uova
30gr di Parmigiano Reggiano 36 mesi a scaglie
70gr speck
1 confezione di fagioli cannellini
Mezzo peperone rosso
Mezzo peperone giallo
70gr pane grano duro
Sale q.b.
Olio evo q.b. 

Secondo piatto fresco, veloce da preparare, gustoso e completo.
Per prima cosa lavate bene l'insalata ed i peperoni dai quali dovrete togliere la parte bianca interna ed i semi. Tagliateli a listarelle o cubetti regolari e metteteli da parte.
Cuocete le uova in abbondante acqua per 5/7 minuti, sgusciatele e tagliatele a spicchi uguali.
Scolate e sciacquate accuratamente i fagioli cannellini e versateli in una boule insieme all'insalata, i peperoni ed il parmigiano a scaglie.
Prendete lo speck tagliatelo a listarelle e mettetelo a dorare in una padella dal fondo antiaderente unta in precedenza.
Appena lo speck sarà diventato croccante unitelo all'insalata.
Tagliate a cubetti piccoli e regolari il pane e versateli nella stessa padella dello speck facendoli dorare per qualche minuto.
Appena il pane sarà ben dorato, levatelo dalla padella e mettetelo da parte.
Condite l'insalata ed impiattatela mettendo a guarnizione le uova tagliate precedentemente ed il pane croccante...buon appetito!

domenica 11 agosto 2013

Oggi vado in Costa Azzurra a godermi il meritato riposo....ci "rivediamo" il 26 agosto!!!

sabato 10 agosto 2013

Ingredienti: 

200gr di macinato di manzo
40gr di ricotta di mucca
40gr di olive taggiasche
50gr di mollica di pane
25gr di Parmigiano Reggiano stagionato
1 etto di speck
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 cipollotto fresco
Noce moscata
Sale q.b.
Olio evo q.b. 

Oggi vi presento un antipasto molto originale e "scenografico"...
Sono delle polpettine di carne cotte al vapore, avvolte con dello speck e servite su una salsa di peperoni.
Prendete una boule, versateci dentro la carne, la ricotta, le olive tagliate a pezzi, il parmigiano grattugiato e la mollica di pane, precedentemente ammollata nel latte.
Mischiate bene gli ingredienti e quando saranno ben amalgamati aggiungete un pizzico di sale e la noce moscata.
Formate delle piccole polpettine con l'impasto ed avvolgete ognuna di esse con una fetta di speck.
Mettete la carne da parte e passate alla preparazione della salsa di peperoni, lavando la verdura e tagliandola a listarelle.
In una padella dal fondo antiaderente, versate 2 cucchiai d'olio, portatelo a temperatura ed aggiungete il cipollotto tagliato a fettine, dopo alcuni minuti aggiungete i peperoni, abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 20-25 minuti finché non risultano completamente cotti.
Passate i peperoni con un frullatore ad immersione riducendoli in crema ed aggiustate se necessario di sale.
Prendete le polpette e cuocetele a vapore per circa 4/5 minuti, mettete un filo d'olio in una padella antiaderente e fatelo scaldare, versando le polpettine quando risulterà ben caldo.
Fate dorare lo speck in padella per circa un minuto a lato e poi spegnete la carne lasciandola a raffreddare su un tagliere per un minuto.
Procedete con l'impiattamento spennellando la crema di peperoni sul fondo del piatto adagiandoci sopra tre polpettine che alternerete a dei pezzetti di peperone.
Versate delle gocce d'olio per decorare il piatto e servite subito...buon appetito!

venerdì 9 agosto 2013

Ingredienti per 4 persone: 
 
2 peperoni gialli
2 peperoni rossi
2 spicchi d'aglio
Olio q.b.
Sale q.b.
2 fette di pane di grano duro
80gr pecorino grattugiato
50ml di latte intero
 
Questo è un piatto che propongo come antipasto, lo potete servire sia caldo che freddo, ha un sapore molto forte e deciso dato dall'aglio cotto con i peperoni e dalla crema di pecorino; a completare ci sono dei dadini di pane tostato che conferiscono al tutto una gradevole nota croccante.
Per prima cosa lavate bene i peperoni, per comodità ho preferito procedere con due cotture differenti separando i gialli dai rossi, tagliateli a listarelle e metteteli da parte.
Cominciamo con la cottura dei peperoni rossi, prendete un padella dal fondo antiaderente, versate 2 cucchiai d'olio, portatelo a temperatura ed aggiungete uno spicchio d'aglio.
Dopo alcuni minuti aggiungete i peperoni, abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 20-25 minuti finché non risultano completamente cotti. Seguite lo stesso procedimento per i peperoni gialli.
Una volta terminata la cottura, togliete l'aglio e passate i peperoni con un frullatore ad immersione riducendoli in crema.
Preparate la crema di pecorino prendendo un pentolino e versandoci il latte, fatelo sobbollire ed aggiungete il pecorino grattugiato, mescolando accuratamente.
Se dovessero crearsi dei grumi, aiutatevi passando la crema al formaggio con il frullatore ad immersione rendendola omogenea.
Prendete il pane e tagliatelo a cubetti piccoli e regolari, mettetelo in una padella dal forno antiaderente precedentemente scaldata ed unta con un filo d'olio e fatelo tostare senza bruciarlo.
Procedete all'impiattamento versando sul fondo del piatto la crema di peperoni gialli, al centro versate quella di peperoni rossi e per finire versate tre cucchiaini di crema di pecorino all'interno di quest'ultima.
Completate il piatto con la nota croccante costituita dai cubetti di pane tostati, io li ho disposti ordinatamente ma è carino anche una disposizione più "casuale".
Mangiate il piatto gustando insieme tutti gli elementi...buon appetito!

giovedì 8 agosto 2013

Ingredienti: 

1 zucchina romanesca
1 cipollotto fresca
2/3 foglioline di maggiorana fresca
3 fette di speck
40gr di pecorino romano
10 uova di quaglia
Olio evo q.b.
Sale q.b. 

Oggi vi presento un antipasto molto veloce ed originale, un ottimo spunto per utilizzare le uova di quaglia che sono molto buone e leggere.
Prendete le zucchine e tagliatele a listarelle, tritate finemente la cipolla e lavate qualche foglia di maggiorana.
In un tegame dal fondo antiaderente mettete un cucchiaio d'olio e fatelo scaldare, una volta arrivato a temperatura aggiungete la cipolla, fatela cuocere finché non appassisce ed a quel punto unite  le zucchine (non coprite mai la verdura perderà il suo splendido colore!) cucinandole a fiamma dolce  per qualche minuto.
Prima di spegnere il fuoco aggiungete le foglie di maggiorana ed un pizzico di sale mischiando accuratamente. Tagliate a listarelle lo speck e mettetelo da parte.
Prendete gli stampini per crostatine ed ungeteli con un filo d'olio, sul fondo versate le zucchine saltate in padella, alcune listarelle di speck e delle scaglie di pecorino romano.
Aprite cinque uova di quaglia per ogni stampino facendo attenzione a posizionarle senza romperle.
Prima di infornare le "frittatine" decorate con altre listarelle di speck e mettete a cuocere in forno a 160° per 8/10 minuti(fate attenzione a non far diventare sode le uova di quaglia che essendo piccole richiedono molta attenzione).
Trascorsi i 10 minuti di cottura togliete dal forno e fate raffreddare per qualche minuto.
Impiattate "sformando" molto delicatamente le "frittatine" e servite ai vostri ospiti che resteranno sicuramente soddisfatti!

mercoledì 7 agosto 2013

Ingredienti per due persone: 

Per la crema di anguria 

225ml di succo di anguria
16gr di amido di mais
70gr c.a. di zucchero
Menta 

Per l'insalata di pere 

1 lime
2 pere coscia
7 cucchiaini di zucchero
Cannella q.b.

Un dolce...però diverso dagli altri, freddo, leggero, ricco di aromi, dissetante, appagante e mi auguro...originale! Costituito dal frutto estivo per eccellenza...l'anguria.
Si tratta di una crema fredda di anguria profumata con delle foglie di menta, accompagnata da un insalata di pere coscia marinate nel lime, e spolverate con della cannella!
Per ottenere il succo di anguria dovete pesare circa 500 gr di polpa priva di semi; passatela con il frullatore ad immersione e frullatela.
Filtrate il composto ottenuto con un colino in modo da eliminare le varie impurità.
La dose di zucchero da aggiungere che vi ho dato negli ingredienti è indicativa, infatti, dipende molto dal livello di maturazione del frutto, quindi regolatevi di conseguenza.
Prendete un tegame dal fondo antiaderente versateci l'amido setacciato, unite  una parte del succo di anguria  e con l'aiuto di una frusta, sciogliete ed amalgamate bene .
Aggiungete il resto del succo, 4 foglie di menta e a fiamma dolce, sempre girando, portate ad ebollizione.
Noterete che comincerá ad addensarsi, lasciate cuocere un minuto, spegnete, togliete le foglie di menta e lasciate da parte; nel mentre preparate l'insalata di pere coscia.
Sbucciatele e tagliatele a dadini piuttosto regolari, mettete i dadini  ottenuti in una boule insieme al succo di lime, sette cucchiaini di zucchero e girate accuratamente.
Lasciate marinare in frigo per circa 30 minuti.
Fate raffreddare molto bene la crema di anguria mettendola nel freezer per un quarto d'ora prima di servirla.
Versatela in un piatto fondo, al centro del quale metterete l'insalata di pere guarnita con una leggera spolverata di cannella e alcune foglie menta.
Servite freddissima...buon appetito!

martedì 6 agosto 2013

Ingredienti per 4 persone: 

500gr panna
250gr latte
80gr zucchero a velo vanigliato
40gr zucchero a velo normale 
6gr gelatina in fogli
2 pesche
150ml di Sauternes 

Ad una persona che adora questo vino dolce, ed ama la panna cotta, dedico questa ricetta sperando di accontentarla...
Cominciate mettendo ad idratare la gelatina in acqua fredda, versate la panna in un pentolino con lo zucchero e fatela scaldare facendo attenzione a non farla bollire.
Una volta calda toglietela dal fuoco, strizzate la gelatina ed aggiungetela alla panna, girate accuratamente ed aspettate alcuni minuti.
Una volta calda toglietela dal fuoco, strizzate la gelatina ed aggiungetela alla panna, girate accuratamente ed aspettate alcuni minuti.
Filtratela con un colino e versatela negli stampini, io ho utilizzato questo a forma di budino, lasciandola rapprendere in frigo per almeno 2 ore.
Lavate accuratamente le pesche e tagliatele a cubetti piuttosto regolari, mettetele in una piccola boule insieme al Sauternes e lasciatele marinare 50 minuti in frigorifero.
Levate gli stampini con la panna cotta dal frigo ed immergeteli in acqua calda per alcuni secondi in modo da riuscire a "sformarla" facilmente.
Impiattate irrorando la panna con il Sauternes ed adagiandoci sopra la dadolata di pesche...buon appetito!

lunedì 5 agosto 2013

Ingredienti per due persone: 

2 quaglie
1 rametto rosmarino
2 foglie salvia
Mezzo bicchiere vino rosso
1 spicchio d'aglio
10 olive taggiasche
Sale q.b.
Olio evo q.b.
1 cucchiaino di farina 

Un antipasto carino e forse diverso da proporre per un pranzo o una cena.
Per prima cosa separate le cosce ed i petti dalla quaglia, quest'ultimi non serviranno per questa ricetta, pertanto a meno che non abbiate altre idee potreste congelarli ed utilizzarli in un secondo momento.
Mettete le cosce da parte e procedete a creare il fondo di cottura utilizzando la carcassa della quaglia;
prendete un pentolino dal fondo antiaderente, versate 2 cucchiai d'olio, portatelo a temperatura ed una volta caldo, profumatelo,  aggiungendo  uno spicchio d'aglio, il rosmarino e la salvia.
Rosolate la carcassa della quaglia per alcuni minuti finché non vedete che si colora leggermente, a questo punto sfumate con il vino rosso e lasciatelo andare a fuoco vivace per farlo evaporare.
Quando l'alcool si sarà evaporato aggiungete dell'acqua fino a coprire le ossa,, togliete lo spicchio d'aglio, aggiungete le olive e lasciate cuocere per 20 minuti circa a fuoco dolce, finché non si riduce il liquido di cottura .
Filtrate il fondo con un colino, versatelo in un pentolino ed addensatelo con un cucchiaino raso di farina, giratelo energicamente con una frusta per evitare la formazione di grumi e mettetelo da parte.
Prendete una padella dal fondo antiaderente, aggiungete un cucchiaio d'olio, portatelo a temperatura e rosolate un minuto per lato  le cosce, sfumatele con un 2 cucchiai di vino rosso, fatelo evaporare e spegnete.
Impiattate, versando  il fondo di cottura sul piatto, adagiateci le cosce di quaglia ed irroratele di altro con altra salsa...mangiatele subito!

sabato 3 agosto 2013

Ingredienti per 4 persone: 

350gr di gamberi
90gr di pane
Sale q.b.
1 cucchiaino di curry
Olio evo q.b.
La scorza grattugiata di mezzo lime
Prezzemolo tritato 

Abbinamento conosciuto ovunque e da tutti, gamberi e curry un classico di sicuro successo!
Questo secondo piatto dal gusto delicato e gradevole rimane fresco e leggero ed è veramente veloce da preparare, sono sicura che grazie all'utilizzo del pane anche i vostri bimbi(come la mia) gradiranno molto questo piatto.
Per prima cosa separate le teste dei gamberi dal corpo e tirate via l'intestino (obbligatorio levarlo perché oltre che sgradevole risulta amaro in bocca alterando il sapore dolce e delicato di questi crostacei), una volta puliti sciacquateli rapidamente sotto l'acqua corrente e metteteli da parte.
Mettete ad ammorbidire il pane nell'acqua e tagliate a pezzi i gamberi versandoli in una boule insieme alla mollica strizzata accuratamente, prezzemolo tritato, sale ed un cucchiaino di curry, amalgamando bene tutti gli ingredienti.
Adagiate 50g di composto di gamberi su un foglio di carta da forno, con l'aiuto di un coppapasta (usate la forma che preferite), formate, pressando leggermente, degli "hamburger".
Prendete una padella dal fondo antiaderente, versateci due cucchiai di olio portatelo a temperatura e cuocete gli "hamburger" due minuti per lato.
Servite caldi...buon appetito!

venerdì 2 agosto 2013

Ingredienti per 4 persone:   

300 gr di gamberi rosa
2 spicchi di aglio
Prezzemolo q.b.
Sale q.b.
Olio evo q.b.
10 pomodorini datterini
1 cucchiaino di concentrato pomodoro
Vino bianco per sfumare
Peperoncino
Pane di grano duro
Salsa al prezzemolo (clicca qui per la ricetta

Quello che propongo oggi è un antipasto di pesce che mi auguro consideriate originale, soprattutto nelle modalità di "degustazione".
Il piatto è composto da una "semplicissima" bisque di gamberi, molto "concentrata" e quindi dal sapore "intenso", servita bollente ed accompagnata con degli spiedini di gamberi e cubetti di pane
aromatizzati all'olio da "cuocere" al momento nel liquido caldo.
Per prima cosa separate le teste dei gamberi dal corpo e tirate via l'intestino (obbligatorio levarlo perché oltre che sgradevole risulta amaro in bocca alterando il sapore dolce e delicato di questi crostacei), una volta puliti sciacquateli rapidamente sotto l'acqua corrente e metteteli da parte.
Lavate i pomodorini e tagliateli a pezzetti, preparate la zuppa mettendo a scaldare 2 cucchiai d'olio in un tegame antiaderente, una volta caldo unite 2 spicchi d'aglio ed un minuto dopo tutte le teste dei gamberi, lasciatele andare a fuoco medio per 7/8  minuti finché non vedete che cominciano a dorarsi, sfumatele con il vino bianco e lasciatelo evaporare bene.
Una volta che il vino sarà evaporato aggiungete i pomodorini datterini ed un cucchiaino di concentrato di pomodoro, coprite completamente le teste con dell'acqua, aggiungete un pò di prezzemolo e lasciate cuocere finché il brodo non si sarà ridotto di poco più della metà.
Prendete lo schiacciapatate e pressate le teste, conservate in una boule il liquido ottenuto che sarà molto "concentrato", unitelo al resto della zuppa e filtratela con un passino correggendo di sale ed aggiungendo un pizzico di peperoncino.
Tagliate delle fette di pane e ricavatene tre cubetti regolari per commensale, fateli dorare in una padella con un filo d'olio extravergine di oliva.
Se non vi disturba il sapore, una volta cotto il pane aromatizzatelo con uno spicchio di aglio.
Prendete un bastoncino di legno per spiedini, tagliatelo a metà e mettete alternativamente prima un gambero ed a seguire un cubetto di pane (lo spiedino deve essere costituito da 3 cubetti di pane e tre gamberi).
Portate a bollore la bisque, messa da parte in precedenza, servitela bollente in una cocotte ed aggiungete diverse gocce di salsa al prezzemolo, adagiateci accanto lo spiedino di gamberi e servite immediatamente (la bisque deve essere bollente per consentire di cuocere i gamberi quando li intingete al suo interno per qualche secondo)...buon appetito!

giovedì 1 agosto 2013

Ingredienti per 4 persone: 

Per la panna cotta   

500gr panna
250gr latte
120gr zucchero a velo
3 foglie di menta
6gr gelatina in fogli

Per il gelèe di frutti rossi 
 
150gr frutti rossi 
3gr gelatina in fogli
Zucchero a velo q.b. 

Ecco un'altra variante della panna cotta che ha riscosso molto successo tra i miei amici...ho messo 3 foglie di menta insieme alla panna ed ho smorzato il grasso che la caratterizza con una gelatina di frutti rossi piuttosto aspra per equilibrare i sapori, grandi e piccini ne sono rimasti soddisfatti speriamo anche voi!
Versate la panna in un pentolino, zuccheratela, aggiungete le foglie di menta e fatela scaldare facendo attenzione a non farla bollire.
Una volta calda toglietela dal fuoco, strizzate la gelatina ed aggiungetela alla panna, girate accuratamente ed aspettate alcuni minuti.
Filtratela con un colino e versatela in dei calici o dentro degli stampini, come in questo caso, lasciandola rapprendere in frigo per almeno 2 ore.
Preparate la gelatina lavando i frutti rossi accuratamente, passateli al frullatore ad immersione e filtrate il composto con un passino, aggiungendo alla fine lo zucchero.
Anche qui come nel caso della gelatina all'anguria non vi specifico la quantità esatta di zucchero da aggiungere al succo, dipende molto dal vostro gusto, in linea di massima a me sono bastati 2 cucchiai circa. Quando la panna cotta si sarà solidificata mettete i 3gr di gelatina ad idratare dentro l'acqua fredda; prendete metà composto di frutti rossi e fatelo scaldare in un pentolino, strizzate la gelatina e fatela sciogliere dentro il succo aggiungendoci la parte restante del composto.
Versate il gelèe di frutti rossi sopra la panna cotta formando uno strato di circa 1cm.
Riponete la panna cotta nel frigo per circa 2 ore per consentire al gelèe di solidificarsi.
Buon appetito!